Archive

Posts Tagged ‘social music’

I siti musicali più influenti d’Italia: Dicembre 2015

siti-musicali

Ritornano le classifiche dei siti musicali più influenti d’Italia.

Ho introdotto alcune novità: la prima è l’ingresso in classifica di RadioMusik.it, che riesce a rimanere in classifica nonostante non abbia un account Twitter, dove infatti ha totalizzato 0 punti.
La seconda è l’utilizzo del dato TalkAbout di Facebook su base mensile (6 gennaio – 2 febbraio 2016) invece che settimanale.

Causa problemi tempistici, i dati TalkAbout di Metallus RadioMusik sono basati su stime.

Rispetto alle classifiche di Ottobre notiamo una leggera flessione di RockIt che, pur rimanendo al primo posto nella chart totale, passa da 75 a 72 punti, scendendo di uno scalino nelle classifiche di Visite sul sito e due in quella TalkAbout.

Balzo in avanti di MetalItalia dalla 5° alla 3° che fa perdere una posizione a OndaRock, adesso a pari merito con SentireAscoltare.

Impressionante la cavalcata di SpazioRock su Facebook che dai 77.503 fan di novembre è arrivato ai 130.00 di febbraio. Rimane comunque ancora troppo debole sulle visite sul sito ufficiale e su Twitter.

Ecco tutte le classifiche.

Leggi tutto…

Instagram per i musicisti: una brevissima guida, prometto.

instagram

Al momento di definire la galassia web e l’utilizzo che un musicista ne deve fare, arriva sempre il momento della domanda: “Ma Instagram, dici che devo utilizzarla?”.

Di solito la risposta è: “Non devi chiederti perché utilizzarla, ma COME utilizzarla!”.

PERCHE’ E’ IMPORTANTE.
Se Facebook è un vostro personalissimo reality show al quale i vostri amici e fan si connettono per curiosare sulla vostra vita (artistica), Instagram è il vero e proprio buco della serratura attraverso il quale vi possono spiare, anzi dovete far in modo che vi debbano spiare.
Se non puoi essere spiato non esisti.

E dovete far in modo di dare l’impressione di essere spiati, evitando di pubblicare esclusivamente foto e video nelle quali siete trionfanti, belli e irraggiungibili. Ogni tanto mostrate anche la parte più debole o ‘normale’.

Ma arriviamo ai punti.

Leggi tutto…

Ecco perché alcuni artisti emergenti non emergeranno mai: 5 errori e 15 soluzioni

old+musician

Il musicista emergente è una categoria talmente vasta da sfuggire a qualunque statistica.

C’è il chitarrista di paese che lavora alle Poste, ma vorrebbe lasciare paesello e impiego per seguire il sacro fuoco del rock. Ma in realtà fa pop melodico e non lo ammette perché il rock è più fico.
L’indie band metropolitana che ha comprato tutto uguale uguale agli Arctic Monkeys e continua a dire che la “gente non capisce un cazzo”, ma di uguale uguale agli Arctic Monkeys hanno solo le chitarre e un giubbotto.
Poi ci sono i cantautori ibernati, Gesù i cantautori ibernati. Che dramma umano. Rifiutano ogni concetto, canzone e innovazione nata dopo il 1979. E se gli parli di Brunori, Truppi o Le Luci ti dicono: “Quando scriveranno un brano come (a scelta tra Guccini, De Andrè, De Gregori, Rino Gaetano, Lucio Dalla, etc.) allora potranno pubblicare un album”.
Per chiudere: il rapper che non va a tempo, che non becca una rima, che non ha nulla da dire, che non sa perché si ritrova con un cappellino al rovescio e una felpa dei Lakers ma sbraita contro la società che li vuole tutti stereotipati.

Se vi sentiti inclusi in una delle categorie sopratcitate, mi dispiace molto, davvero.
Se invece fate parte delle altre 654.101.873.464.574.207.654 tipologie, allora siete in corsa per il vostro posto nell’industria musicale.

Ma gli errori sono sempre lì pronti, ecco quali sono e come evitarli.

Leggi tutto…

Errori e soluzioni agli orrori delle giovani band che ce la vogliono fare.

starttheband-getting-your-first-gig1

Lo scorso ottobre ho pubblicato una mini-guida su quali fossero i 10 punti fondamentali per una band che vuole emergere.

Dalla scelta del supporto, al comportamento online, all’agognato contratto discografico.

Non parlavo degli errori, ma cercavo di dare delle soluzioni agli interessati.

Adesso proviamo ad analizzare quali sono gli errori più frequenti e quali soluzioni dovrebbero prendere.

Leggi tutto…

Music Marketing: promuovere i vostri concerti in 10 mosse

E’ ovvio che la cosa più difficile non è promuovere i concerti, ma riuscire a suonare.
Ma è anche vero che se non riuscite a convincere più persone possibili a venire a vedere i vostri concerti, ancora più impossibile sarà trovarne di nuovi. Per uscire dal cerchio del cane-che-si-morde-la-coda, dovete essere in grado di pubblicizzare i vostri concerti, sia se si tratta di una data secca sia di un tour.
Oggi ospitiamo il contributo di chi questo lavoro lo fa di professione, ossia un musicista e al tempo stesso proprietario di un’agenzia di booking americana; Simon Tam, infatti,  è il presidente e fondatore della Last Stop Booking.

Leggi tutto…

Music Marketing: come aumentare la partecipazione su Facebook

Se avete letto tutte le nostre guide sul social media marketing e management allora avete capito l’importanza di avere una pagina e non un profilo per la vostra band.
Dando per scontato questo passaggio, confidiamo anche nel fatto che controllate abitualmente le statistiche della vostra pagina attraverso gli Insight; non solo, ma che misurate la popolarità e la diffusione dei vostri post. Se fate tutto questo possiamo parlare di Edgerank, l’algoritmo ideato da Facebook per ridistribuire i vostri contenuti.
Vi sarete accorti che la vostra fan base non riceve il 100% degli aggiornamenti, questo perché FB vuole stimolare l’acquisto di spazi pubblicitari, ma anche per riorganizzare il newsfeed, ossia renderlo più leggibile.

Prima di passare all’articolo di oggi, vi consiglio di leggere questa spiegazione su cosa sia realmente questo algoritmo realizzata da 10People.net e come possiamo fare per migliorare la diffusione dei post.

Abbiamo quindi capito che l’interazione viene valutata secondo un punteggio:

  • 5 punti per i commenti
  • 3 punti alle foto o video
  • 2 punti ai link
  • 1 punto per il like
  • 1 punto agli status update

Adesso che avete ben chiaro cosa è l’Edgerank passiamo ai consigli su come far in modo che i vostri post vengano letti da più persone possibili.

Leggi tutto…

Music Marketing: come scrivere un comunicato stampa efficace.

Questa serie di articoli dedicati al marketing musicale e al business discografico sono principalmente dedicati a quegli artisti che hanno deciso di realizzare tutto da soli, da veri e propri musicisti DIY o, se preferite, indipendenti.
La cosa più difficile però è quella di far capire a molti di loro (o molti di voi che state leggendo) l’importanza di comunicare, in maniera formale, i risultati ottenuti, come la pubblicazione di una nuova release, un tour, recensioni o interviste.
E’ importante riuscire a capire quali sono i vostri passi nel mondo musicale, per capire quanto realmente valete, per coinvolgere nuovi ascoltatori.
Molto probabilmente avete un’attivissima vita social, riuscite a comunicare attraverso Twitter, pubblicare notizie su Facebook e nuovi contenuti con YouTube, ma per avvertire ‘il mondo’ di una tappa importante per la vostra carriera è preferibile un comunicato stampa formale da inviare a giornalisti, blogger e testate. Leggi tutto…